NATI PER LEGGERE CAMPANIA AL NAPOLI BIKE FESTIVAL

NATI PER LEGGERE CAMPANIA AL NAPOLI BIKE FESTIVAL

Napoli Bike Festival 2013In occasione della seconda edizione del Napoli Bike Festival (13-15 settembre 2013), Nati per Leggere Campania riparte con le letture ad alta voce, questa volta facendo anche pedalare le emozioni con l’iniziativa “Storie su due ruote - letture per bambini di ogni età”. Per chi ama pedalare controcorrente, stanco del frastuono delle grandi città, è un evento imperdibile, un’occasione sociale e culturale per riscoprire il piacere della bicicletta e della lettura.

Dal triciclo al tandem, dalla bicicletta da corsa alla vecchia bici del nonno, di ruote ce ne saranno molte e non mancheranno entusiasmanti storie a tema, per intrattenere e affascinare i più piccini.

Sabato 14 Settembre 2013, alle ore 10.30 alle 18.30, Nati per Leggere Campania fa tappa sulle sponde del Laghetto di Fasilides della Mostra d’Oltremare, dove sarà possibile leggere tanti libri e avvicinarsi a un banchetto informativo per essere aggiornati sul calendario delle attività in programma per questo autunno. L’iniziativa offre l’occasione per incrementare il patrimonio librario della piccola biblioteca “Pasquale Causa”, che Nati per Leggere Campania mette a disposizione di tutte le bambine e i bambini della città presso il Punto Lettura Nati per Leggere, ospitato al terzo piano del PAN, Palazzo delle Arti di Napoli.

Nati per Leggere è un progetto nazionale, senza fini di lucro, con l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i sei mesi e i sei anni. È un’iniziativa promossa dalla collaborazione tra bibliotecari e pediatri, nata dall’intesa di diverse associazioni operanti sul territorio nazionale: l’Associazione Culturale Pediatri (ACP), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e il Centro per la Salute del Bambino Onlus (CSB).

Il Punto Lettura a Napoli è ormai un luogo importantissimo per la città: consente a tutte le famiglie napoletane, senza distinzione di classe sociale, libero accesso alla cultura e offre a tutti i bambini uno sviluppo ottimale dal punto di vista psicosociale. Napoli si mostra così attenta e sensibile ai bisogni dei suoi cittadini e sceglie di investire sulla cultura, sui libri e sugli spazi creativi per formare bambini sani e critici, futuri adulti di domani, consapevoli del valore della conoscenza.

Accompagnando i nostri bambini al Punto Lettura, faremo un enorme gesto d’amore: regaleremo loro ore di fantasia, spensieratezza, armonia e benessere. La lettura ad alta voce stimola, infatti, l’attenzione dei più piccoli, suscitando curiosità ed emozioni. Leggere aiuta la mente, fa bene al cuore e all’immaginazione. Educhiamo anche i più piccoli a prendersi cura della propria testa e a essere assetati di conoscenza. Oggi, più che mai, leggere è quasi un atto rivoluzionare.

Giuseppina Amalia Spampanato

I commenti sono chiusi