Tag Archives : ordine dei giornalisti

SINDACATO E ORDINE DEI GIORNALISTI, CAMBIARE PER IL FUTURO

Il decreto mille proroghe  quest’anno si occupa anche dell’Ordine dei giornalisti. A pensar male si fa peccato, ma ci si azzecca sempre , lo ripeteva Giulio Andretti  che in fatto  di conoscenza dei meccanismi sotterranei della politica politicante non era secondo a nessuno. Ritarda di qualche mese la scadenza dell’attuale Consiglio nazionale, e di quelli…
Per saperne di più

GIORNALISTI, PUNTO E A CAPO

Giornalisti, contrattazione sempre più al ribasso, precariato, prepensionamenti coatti, pensioni sotto tiro, continui ricatti occupazionali, risarcitori e malavitosi. Dalla macchina da scrivere alla vecchia linotype, al computer. E tra queste figurazioni che individuano l'evoluzione della stampa c'è un uomo bendato, con le mani dietro la schiena e con la faccia persa, rivolta verso l'alto. Quella…
Per saperne di più

GIORNALISTI, UNITA’ NELL’AUTONOMIA PER CAMBIARE

Nel 1988, a Venezia, in un convegno sull'informazione e il potere in Italia, Cesare Romiti dichiarava: “Nessun giornalista può essere condizionato, se non lo vuole. Se voi giornalisti perdete l'indipendenza, è più colpa vostra che degli editori”. E, ancora: “Cari giornalisti, siete voi che fate la libertà di stampa. Tiratevi su i pantaloni!”.

Per saperne di più

IL GIORNALISTA, UN MESTIERACCIO DA RIVALUTARE NELL’ERA DEL WEB

Un'altra cosa è “l'opinione”, il “commento”. La puoi pensare come vuoi e puoi esprimerti liberamente sempre però nel rispetto della deontologia professionale. Ma, appunto, una cosa è l'opinione, un'altra è la notizia e il lettore deve ben comprendere la differenza tra le due facce della stessa medaglia.

Per saperne di più

CONGRESSO FNSI, CONCRETEZZA DELL’AZIONE SULLE SUGGESTIONI IMMAGINIFICHE

di Elia Fiorillo Consigliere nazionale della Federazione della Stampa italiana “Chi, cosa, quando, dove, perché”. E' questa la regola aurea del giornalismo anglosassone a cui attenersi per prevenire le domande dei lettori. Per dare un'informazione quanto più completa possibile. La foga oratoria però può fare brutti scherzi, ma anche la “captatio benevolentiae” per il voto…
Per saperne di più